Lezione di yoga

17 settembre 2021 22.56

Sveglia presto per una seduta e poi sono stata a una lezione di yoga con una collega. Devo dire che il mio allenamento quotidiano ha dato dei buoni frutti: ho seguito la lezione senza nessun problema 🙂 E andando verso la casa dell’insegnante, ho scoperto la zona bella di G: pulita, nessuna busta di plastica per terra, niente spazzatura in giro, i marciapiedi intatti… quindi è possibile… probabilmente con i soldi 😉

Nel pomeriggio un po’ ho lavorato e un po’ mi sono riposata e lo stesso in serata…

Una nota di costume: i graffiti di G. Sui muri della città è pieno di graffiti, molti rappresentanti delle scritte (che saprei leggere, ma di cui non capisco il significato) e molti dei disegni. Tra i disegni ricorrenti, una candela accesa: questa si trova ovunque per la città, poi le immagini degli eroi nazionali (ne ho contati almeno tre), i disegni di abbellimento delle scuole (alcuni proprio da colonizzatori, con Paperino e Paperina con il cappello di Babbo Natale) e quelli che rappresentano le materie di studio. In molti centri professionali i disegni rappresentano i diversi lavori. Naturalmente non mancano quelli protesta. Sono poche le bandiere…
Nella grande maggioranza i disegni sono proprio belli 🙂 Peccato che non si possano scattare fotografie in giro…

Ultimo fine settimana a G

16 settembre 2021 h 23.58

Giornata lunga anche questa… In mattinata sono stata nella clinica qui vicino per salutare i colleghi prima di andare via. Non c’erano perché erano tutti a fare un corso nei locali del nostro ufficio e quindi li ho ritrovati (e salutati) in giornata. Una riunione con l’Italia e poi un incontro molto interessante con uno psichiatra locale: ci avevano detto ce n’era solo uno in tutto il paese ma non è vero. Questa è l’ennesima conferma di quanto la sede centrale non abbia nessuna idea di come stanno le cose realmente…

A casa per pranzo, ma io avevo già mangiato due volte prima 😦 I mi ha comprato il pasto locale come seconda colazione e il cuoco è venuto durante la riunione a portarmi il pane con il formaggio e le spezie appena sfornato… e poi si è anche scusato di aver interrotto la riunione…

Nel pomeriggio un po’ di burocrazia pre partenza: esco da G domenica mattina e quindi oggi è il mio ultimo giorno di lavoro qui. Poi l’ultima paziente in ufficio, che continuerò a seguire a distanza.

Un’altra riunione con l’Italia da casa, e finalmente, dopo un’ultimissima paziente, un po’ di sano riposo 🙂

Giornata lunga…

15 settembre 2021

Come ogni mercoledì, oggi è stata una lunga giornata. Briefing con il nuovo capo progetto, che però starà qui pochissimo e la pensa esattamente come me nei confronti dell’organizzazione. Poi un altro briefing con la nuova responsabile medico. Avrei dovuto avere un appuntamento anche con l’attuale responsabile medico, ma non si è fatta vedere per tutta la mattina. Una riunione on line con l’Italia e poi in pausa pranzo.

Nel frattempo i buchi nella strada qui davanti si moltiplicano: oggi il buco, davvero molto profondo, era proprio davanti al portone dell’ufficio. In effetti però gli operai sono velocissimi: scavano delle voragini profondissime e le chiudono nel giro di una giornata.

Dopo pranzo, sono andata con I nella clinica nel sud del paese, dove ci aspettavano per un incontro di gruppo. Credo che sia andato molto bene, anche se qui è difficile capirlo, perché nessuno dice davvero quel che pensa.
Al ritorno di corsa a casa per un’altra riunione online con la sede centrale e poi ho iniziato con i miei pazienti. Tra uno e l’altro, ho contattato un medico che dovrebbe venire domani in ufficio. Speriamo bene perché al progetto servirebbe proprio…
Ho cenato da sola sul tardi… era già tutto spento: qui vanno tutti a dormire con le galline 😉

Tappeti, tappeti, tappeti…

14 settembre 2021 22.30

Stamattina appena arrivata in ufficio ho scritto una mail per cercare di risolvere la questione della mia visita a H. Tempo pochi minuti e ho ricevuto una chiamata in cui mi si confermava il mio piano. Questa modalità mi lascia sempre molto delusa: è solo chi si lamenta che ottiene i risultati, e questo, secondo me, non va bene…

Subito dopo sono andata con I in una delle cliniche qui in città. Siccome avevamo poco da fare, a metà mattina siamo state nella buonissima pasticceria dell’altra volta: questo dolce è sempre buonissimo… Dovevamo festeggiare: I il suo nuovo contratto e io l’essere riuscita ad andare a H 🙂

Nel pomeriggio siamo state nella clinica fuori città e, andando via, anche qui ci sono stati i saluti ai colleghi conosciuti lì.

Subito dopo sono stata con alcune colleghe e con uno degli autisti in una bottega che fa tappeti: bellissimi. A me i tessuti in lana grezza non piacciono al tatto, e quindi non ho comprato niente, ma alcuni pezzi erano esteticamente davvero belli… La collega che uscirà domenica con me da G ne ha fatto incetta 😉

Serata tranquilla 🙂

Colera, colera, colera!!!

13 settembre 2021 22.46

Stamattina siamo state alla clinica dietro l’ufficio e nella strada c’era una piccola buca, sembrava stessero aggiustando qualcosa di minimo… In pausa pranzo sono tornata a mangiare a casa (dell’ottima parmigiana) e, al mio ritorno in ufficio, ho trovato la strada completamente sventrata, sembra per un problema alle fognature… Già qui l’aria non è propriamente profumata… nonostante ci siano tante piante di gelsomino… vi lascio immaginare adesso…

Nel pomeriggio siamo stati in una delle cliniche che mi piacciono di più e ho visto altri due colleghi: le pressioni sociali e culturali sono davvero forti, ed è difficile per le persone rendersene conto…

Visto che ieri è cominciata la mia ultima settimana qui, sto iniziando anche a salutare. Il cuoco, che conosce dieci parole in inglese, mi ha fatto tutto un discorso, che non ho granché capito, ma che mi ha abbastanza commossa 🙂

Tornata a casa, ho finalmente visto lo psichiatra e gli ho dato i nominativi delle persone che sto seguendo e che avrebbero bisogno di una terapia farmacologica. Speriamo…

Un paziente italiano, qualche chiacchiera in cucina, cenando, e poi un filmetto.

Stasera forse riesco ad andare a dormire presto, visto che mi sveglio a un orario indecente…

P.S. Congratulazioni a B che ha iniziato la scuola 🙂

Cattiva organizzazione

12 settembre 23.39

Stamattina mi ha finalmente risposto la responsabile medico di H, dicendo che non capiva lo scopo della mia visita e che a loro la mia figura non interessava perché era già prevista dall’Europa. Ho chiesto solo di farmi sapere al più presto possibile, in modo da organizzare l’uscita da G e gli eventuali altri giri tra N e J. Come immaginavo, a oggi non mi ha fatto sapere niente. Domani solleciterò… Questo è il classico esempio della lista dei motivi per cui non lavorerò più per questa organizzazione: nessuna organizzazione, nessun rispetto del lavoro altrui, le scelte a caso…

Nel pomeriggio siamo state nella clinica al centro del paese, con un’ulteriore dimostrazione della poca comunicazione interna. Tornate in ufficio, una seduta con una collega locale e poi a casa con una paziente italiana. Serata tranquilla di telefonate e poi con un film leggero: avrei voluto vederne uno più impegnato ma la connessione ha fatto un po’ i capricci…

Ufficialmente da oggi inizia il conto alla rovescia per il rientro: meno diciassette…

Un altro fine settimana è finito…

11 settembre 2021 23.52

Ne restano solo due, prima di tornare a casa: il prossimo lo passerò qui a G, prima di spostarmi, e il successivo a N. Questi giorno sono stati tranquilli, e con molte buone notizie, che mi fanno pensare a quanto vorrei tornare a casa per impostare i nuovi progetti che si stanno prospettando. Sono stata un po’ in giro per la città vecchia: confermo la mia impressione iniziale. È proprio brutta e non c’è quasi più niente di antico, probabilmente tutto è stato distrutto varie volte…

Stasera, per cena, una collega ha cucinato una pasta per tutti: ci siamo ritrovati solo in cinque ma è stato molto piacevole 🙂 Le dosi erano esagerate e credo che la mangeremo per giorni 😦
Domani inizia l’ultima settimana qui, con un po’ di spostamenti: qualcuno finisce la missione e va via, altri arrivano… insomma, al solito…

Serata tranquilla: finito di vedere la serie Atypical, mi è piaciuta molto…

La scoperta della sabbia

10 settembre 2021 10.00

Ieri sera mi sono dimenticata di aggiornare queste pagine: sto iniziando a scegliere i film per il mio prossimo corso e ho fatto un po’ tardi.

Ieri è stata una giornata eccezionalmente calda e molto lunga. Prima seduta nella clinica qui di fronte a casa, poi una riunione con l’Italia, poi un’altra seduta on line. Con I abbiamo deciso di prenderci un paio di ore di vacanza e mi ha portato un po’ in giro nella via principale dei negozi: quando si dice che la Cina ha invaso il mondo è vero per davvero 😉 Qui è difficile trovare, o almeno io ancora non so dove siano, dei negozi di artigianato: I mi ha portato in uno, dove fanno delle bellissime ceramiche, ma sono mesi che sono rimasti senza rifornimenti di materiali. Il passaggio delle merci chiude ogni pochi giorni e quindi è complicato organizzare i rifornimenti di beni non indispensabili. Però le cineserie entrano sempre 😉 Anche questa è G 😦
Poi siamo state a prendere un gelato, finalmente!!! Niente di ché… ma io sono abituata troppo bene 😉 Comunque, piacevole…

Nel pomeriggio siamo state in una delle cliniche fuori città, verso sud: finalmente sono riuscita a organizzare un sessione di gruppo per la settimana prossima. Purtroppo i tempi sono lunghi perché bisogna sempre spingere di quel tanto che a me non sembra rispettoso della responsabilità individuale… ma tant’è… Comunque, se tutto va bene, qui riesco a tenere un gruppo, perché sono quasi sicura che nell’altro ospedale non riuscirò, visti i ritardi e le complicazioni che stanno portando come scuse… per me va bene lo stesso 🙂

Nel tardo pomeriggio una passeggiatina con una collega prima del calar delle tenebre e poi cena con i colleghi. Il cibo è sempre buonissimo, grazie a M 🙂

In serata ho visto una collega di N, che è appena arrivata in Europa ed è in crisi nera: ha una storia complicatissima e continuerò a seguirla a distanza…

La nota di costume: finalmente ho capito il motivo delle strade piene di sabbia… In effetti I me lo aveva detto che era venuta fuori dopo i bombardamenti… In questi giorni ci sono dappertutto lavori di ricostruzione: e si può immaginare quanto questo aiuti il traffico automobilistico che è già un delirio… Nelle fondamenta delle case e sotto la pavimentazione delle strade, mettono tonnellate di sabbia… Non so se si faccia così ovunque, comunque ecco svelato il mistero della sabbia per le strade 😉

Giornata lunga…

8 settembre 2021 22.55

Prima seduta stamattina presto in clinica. Poi siamo andate nell’altro ufficio, ma un po’ per niente… D’altra parte, l’organizzazione degli spostamenti, finalmente sta iniziando a girare e a non fare acqua da tutte le parti. Alla buon’ora…

Dopo pranzo siamo state nell’ospedale dove c’è lo staff più rognoso e infatti, appena arrivate non abbiamo trovato la persona che cercavamo, perché in ferie. In realtà abbiamo poi scoperto che la responsabile italiana, fortunatamente andata via, ci aveva dato un nome sbagliato e la persona giusta è comparsa quando avrebbe dovuto. L’italiana è stata sostituita da una signora forse più vecchia di me (in media gli espatriati hanno 20 anni meno di me), molto cooperativa e super disponibile. E infatti, dopo un inizio un po’ burrascoso, abbiamo trovato un buon accordo per un lavoro di gruppo da fare la settimana prossima. Speriamo di riuscire a organizzare tutto in pochi giorni, perché la prossima settimana sarà la mia ultima qui a G: domenica prossima dovrei uscire per andare “in tour” una decina di giorni a H, N e J prima di prendere l’areo a un orario improbabile del mattino… Dico speriamo perché l’organizzazione del tour sembra complicata: si devono parlare i due reparti di logistica, uno che mi porti al confine e l’altro che mi aspetti dall’altra parte, cercando di limitare la mia permanenza al minimo possibile 😉
Teniamo le dita incrociate…

Tornata dall’ufficio, ho iniziato con i miei pazienti italiani e sono andata avanti fino a un’oretta fa, perché qui siamo avanti di un’ora. Oggi comunque è stata una buona giornata 🙂

Altre questioni matrimoniali…

7 settembre 2021 22.26

Anche stamattina siamo tornate nella clinica dietro l’ufficio per un appuntamento con un’altra collega locale. Anche lei ha portato le stesse difficoltà coniugali, dovute in parte alle abitudini relazionali che si trovano qui. Siamo rimaste ancora in clinica per un intervento in un piccolo gruppo e poi siamo tornate in ufficio.

Dopo pranzo siamo state nel sud del paese, in uno degli ospedali grossi: ho assistito a un incontro di psicoeducazione sulla nutrizione per i pazienti e poi mi sono fermata con l’assistente sociale che lo ho tenuto. Il viaggio è un po’ lungo e siamo tornate indietro un po’ stanche. Il tempo di fare arrivare l’ora di uscita e sono tornata a casa

Una paziente italiana, un’altra sessione con una collega locale on line e poi una lunga telefonata amicale.

Serata casalinga e a letto presto 🙂