Nuova settimana e nuovo posto

19 settembre 2021 15.18

Ieri sera ho preparato i bagagli e ho messo via il portatile prima di aggiornare queste mie pagine. Recupero adesso, mentre aspetto che la collega che ha tanto insistito perché venissi torni da un’altra riunione. Un po’ sono senza parole, un po’ sono abituata… 😦

Ieri è stata una bella ultima giornata: in mattinata siamo tornati nella città vecchia con un collega locale e la sua famiglia e ci ha fatto fare un bellissimo tour, portandoci in posti che da soli non avremmo mai visto. Tra le altre cose, ci ha anche spiegato che alcune macerie che noi da soli non riuscivamo a spiegarci, risalgono agli ultimi bombardamenti. E non si tratta solo dell’evidente distruzione di un palazzo, ma anche di tutti i negozietti nelle vicinanze: questo è più impressionante del cratere lasciato tra i palazzi…
Nel pomeriggio mi sono riposata un po’ e ho preparato il materiale per il mio prossimo viaggio. Poi nel tardo pomeriggio, ora di aperitivo, siamo andati in un locale sul mare per gli ultimi saluti.

I veri saluti ci sono stati stamattina in ufficio, con tanto di lacrimoni di I, che non è riuscita a trattenersi 🙂 Le ho appena scritto per dirle che sono arrivata… ancora non ha visto il mio messaggio…

Dopo i saluti, una mezz’ora per arrivare al posto di passaggio: siamo arrivate, purtroppo in due, alle 9.30. Dico purtroppo perché per mia esperienza da soli si fa molto più in fretta…
Al primo passaggio ci saranno state un centinaio di persone in attesa: mai viste. Noi abbiamo fatto un giro un po’ più veloce, ma non tanto: siamo uscite dall’altra parte intorno alle 12.45!!! Questa volta hanno fatto storie alla collega che era con me: io ero già fuori ma l’ho aspettata, anche se continuavano a chiamarmi perché l’autista era già arrivato e in attesa. Intanto, non sapevo se ci fosse un’auto anche per lei, e vista l’organizzazione, non ero proprio fiduciosa; poi mi sembrava brutto lasciarla da sola, senza passaporto e senza internet…
In un’oretta sono arrivata a H e adesso aspetto che arrivi la collega con cui mi interfaccerò per decidere il programma di questi tre giorni qui.

Per ora ci sono due brutte notizie: primo, da un mesetto non si può più camminare per strada, che tradotto significa che bisogna farsi portare in auto ovunque e essere accompagnati da uno degli autisti, secondo, il coprifuoco è al calare del sole: se è come a G per le 19.00 dobbiamo essere dentro casa. Sembra un controsenso, ma in realtà due passi intorno all’isolato della nostra abitazione si possono fare…

A stasera per gli aggiornamenti 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...